Senza mare, senz’amare

domenica 20 novembre 2011, 16.33.53 |

un pomeriggio trascorso sulle colline del viterbese, macchie di colori straordinarie in una magica giornata d’autunno, alberi e alberi a vista d’occhio, poi mi sono accorto che mi mancava qualcosa, si, ho capito che non potrei vivere senz A mare… 🙂

Annunci

Primavera in inverno

martedì 1 novembre 2011, 13.20.01 | marcol

I colori e le giornate sono quelli dell’autunno, vero che fa ancora caldo e non ci possiamo lamentare,

ma adesso con l’ora legale fa buio presto e le sere sembrano piu’ tristi;
camminando in giardino pero’vedo che il nespolo è pronto per fiorire, perchè lui è controcorrente, fiorisce d’inverno, per ricordarci che anche nella stagione fredda puo’ esserci un segno di calore e colore; poi a fine gennaio seguiranno le mimose  ( e non a marzo come molti credono a causa dell’associazione otto marzo )     e dopo…ricominceranno i colori della primavera,

in natura come nella vita….forza !

Oi dialogoi

sabato 17 settembre 2011, 21.32.01 | marcol
mi vai bene cosi come sei
per quello che sei
e per quando ci sei.

**********************

caspita, sei l’unico che me lo ha detto
e credo in modo sincero…

Aiuto

giovedì 9 giugno 2011, 23.30.14 | marcol
Chiedere aiuto non è una debolezza, semmai un atto di coraggio.

Dopo di te

martedì 24 maggio 2011, 16.38.47 | marcol
E quando un figlio non ha paura di chiederti scusa significa che qualcosa di positivo forse sei riuscito a trasmettergli.

Sensi di colpa

martedì 8 marzo 2011, 23.21.36 | marcol62

I sensi di colpa che ti accompagnano da una vita possono sparire in un secondo quanto apri gli occhi e ti rendi conto che le persone che ti circondano sono le sole responsabili del proprio stato e che comunque tu fossi stato o ti fossi comportato loro sarebbero esattamente allo stesso punto.

Come si cambia

lunedì 24 gennaio 2011, 22.23.18 | marcol62
Quanto ci cambiano le persone che incontriamo, a volte accorgendocene, altre meno…
Quanto ci cambia il tempo che passa, ci cambiano i ricordi, ci cambiano i progetti.
Ci cambiano i sogni, il lavoro, gli amici, ci cambiano le canzoni, ci cambia l’amore.
E siamo ancora qui.

Una corsa

lunedì 24 gennaio 2011, 22.22.47 | marcol62

E’ una vita che corro e inseguo gli altri…ora, non dico che vorrei qualcuno che corresse dietro me ,

ma che almeno mi venisse incontro!

E lo stregatto spari’…in un delirio

giovedì 30 dicembre 2010, 23.43.45 | marcol62

Venne un giorno in cui lo stregatto decise che non voleva essere più lui.
Niente più sorriso, né pigiama a righe, niente Alice, niente bianconiglio.
Ma continuava a guardarsi riflesso nello specchio e….vedeva uno Stregatto !!!
Orpolina! Orbella! Orcocan ! Decise di andare da un illustre luminare che lo aiutasse a convincersi che lui non era più lo Stregatto ! Anzi lui non era mai stato lo Stregatto! Alice? Il bianconiglio ? Chi erano? Voi vaneggiate signori, mai stato in questo paese! Nossignore, niente per niente, niente di niente, niente su niente, non siate insolente ! Tutto finito , tutto passato, porte in faccia al trascorso, tutto sbagliato, tutto da rifare ! E cosa c’è di più convincente di qualcuno pagato per convincerti ad ascoltare cio’ che vuoi ascoltare ?!
Mi viene in mente il vestito nuovo dell’imperatore…il re è nudo…ma si compiace delle sue vesti.
Cos’era in fondo il dolore di Alice, cos’erano le lacrime del bianconiglio? E adesso? Bisognava riscrivere la storia da capo, una nuova favola, ma senza Stregatto, quel matto dello Stregatto, che diciamolo pure tanto giusto di testa non era mai stato ma…aveva il suo posto, in una favola che andava avanti da decenni, tempo di tempo, tempo per tempo, tempo nel tempo, tempo su tempo, mai un contrattempo, poi nel frattempo….e ora…basta. Punto.Tempo!
Ridateci i soldi urleranno gli spettatori, fateci fuggire, fateci scappare da una storia che non ci appartiene più, lasciateci dimenticare, volare il più lontano da qui…via, via, via. Quanto dolore laddove c’era un mare d’amore…e bastava un niente….ma questa è un’altra storia…quella di tutti.

Gioia e dolore

lunedì 23 agosto 2010, 15.55.47 | marcol62
Sembra che la gioia debba venire ad occupare il vuoto scavato dal dolore, ma deve essere per forza cosi profondo ‘sto fosso ?